Parliamo di melissa


Cos’è la Melissa? E’una pianta officinale, originaria della zona della Turchia, dalle molteplici proprietà note sin dall’ antichità. Oggi più che mai, come nei tempi antichi, la Melissa viene ampiamente utilizzata in Erboristica, in cosmetica e in farmaceutica.
La melissa è principalmente conosciuta per le sue proprietà sedative, induce uno stato di relax, scioglie stress, ansia e tensioni, ma soprattutto aiuta a combattere la depressione. E’ un comune rimedio per l’insonnia. Aiuta il sistema gastrointestinale: allevia i bruciori di stomaco, i crampi, la nausea, il meteorismo, l’ulcera, gli spasmi e migliora la digestione. E’ molto utile nei casi di dolori mestruali. La melissa è un ottimo rimedio naturale contro le palpitazioni, le vertigini.
L'estratto di foglie fresche di melissa possiede attività antivirale, dovuta alla presenza di acidi polifenolici e polisaccaridi, contro Herpes simplex.

melissa coltivazione marco salvadori

Alcuni dei suoi principi attivi sono: Tannini, Acido rosmarinico, Flavonoidi, Quercetina, Acido caffeico, Acido clorogenico, Triterpeni, Acetato di geraniolo, Citronellale, Polisaccaridi, Mucillagini, Glicosidi, Acidi Triterpenici



Nell’uso comune la melissa è usata in cucina, per insaporire i cibi (foto). E’ usata in erboristeria per preparare infusi con i suoi fiori essiccati (foto) per alleviare appunto disturbi del sonno, di ansia, di nervosismo, il mal di testa.
E soprattutto, con la distillazione delle foglie ed i fiori, si può ottenere la potente essenza di Melissa (foto). Ingerendola giornalmente, inalandola o assumendola via cutanea, con poche gocce di questo olio essenziale si riescono a mitigare gli attacchi di panico, agitazione da stress, in poche parole le alterazioni della sfera emotiva.

Di cosa ha bisogno


La Melissa ha foglie verdi ovali e dentate dal profumo ricordante il limone. Ha fiori bianchi a forma di calice che in maturità tendono al roseo (foto)
Necessita di irrigazione costante soprattutto nei picchi estivi di caldo. Non gradisce infatti la siccità. Dall’altro lato non soffre il freddo e non richiede particolare concimazione.
I campi vengono seminati a Marzo, e a giugno sbocciano i fiori.
La raccolta viene fatta invece intorno ad ottobre.

Perche’ il business della melissa

La Melissa ha un forte valore commerciale specialmente per i suoi olii essenziali con una richiesta che supera di molto l’attuale offerta di mercato. I nostri acquirenti sono infatti le industrie cosmetiche e farmaceutiche, che ci garantiscono l’acquisto del prodotto.